“La vostra pagina è piena di porno”, collettivi milanesi rifiutano reunion show dei Minor Threat

mtspClamorosa doppia notizia da Washington DC. La prima: contrariamente a quanto sostenuto per anni, i Minor Threat, gruppo cardine dell’hardcore mondiale, hanno annunciato un’incredibile reunion con tanto di tour che partirà in Europa. La seconda notizia è che la band, da sempre paladina dell’etica diy, ha deciso di suonare solo in luoghi occupati ed autogestiti, rifiutanto qualsiasi concerto in club o locali. Apprendiamo tuttavia, da una fonte interna alla Dischord, che il gruppo avrebbe contattato nei giorni scorsi alcuni collettivi a Milano per la prima data del tour, ricevendo un netto rifiuto ad organizzare qualsiasi concerto dei Minor Threat.
Rintracciato dai nostri collaboratori, un incredulo Ian MacKaye non ha negato la sua versione dei fatti: “Siamo stati accusati di essere un gruppo sessista, i membri dei collettivi con cui abbiamo parlato hanno mostrato foto della nostra pagina Facebook piena di culone, ma noi non ne sapevamo niente! Abbiamo provato anche a spiegare che non siamo quel genere di persone, siamo pure tutti in andropausa, ma non c’è stato niente da fare, siamo stati etichettati come sessisti e forse anche simpatizzanti repubblicani. E poi ci hanno paragonato al cantante dei Bane, ma non abbiamo capito perchè”.
Da Milano nessuno ha voluto finora parlare dell’accaduto, ma resta probabile che chi vorrà vedere i Minor Threat nel 2016 dovrà farsi una trasferta all’estero.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s