Dimenticano le loro radici a casa, anziani lasciati alla porta di un concerto hardcore

vecchi

“Potremmo vedere le vostre radici?” Questa l’insolita domanda che si è sentito rivolgere un terzetto di attempati veterani della scena hardcore piemontese alla porta di un concerto a Torino, lo scorso weekend.
Increduli, i tre non troppo giovani hanno chiesto spiegazioni: “A questo concerto entra solo chi sa bene quali sono le sue radici e dove si trovano. Chi ha dimenticato le sue radici oggi non entra”.
Inutili le insistenze dei tre, che hanno esibito un curriculum di tutto rispetto e una militanza in corso dagli anni ’90. “Le abbiamo le radici, ma non ce le portiamo di certo ogni giorno con noi, al momento non ci ricordiamo dove le abbiamo messe a casa. Forse sono finite tra i vestiti estivi quando abbiamo fatto il cambio di stagione”.
Inutile anche l’esibizione di foto che ritraevano i tre c0n le loro radici in vacanza e al loro matrimonio. Per i tre le porte del concerto sono rimaste chiuse.

One thought on “Dimenticano le loro radici a casa, anziani lasciati alla porta di un concerto hardcore

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s