L’INPS curerà la ristampa del documentario “Italian Punk Hardcore”

inps.jpg
L’INPS, Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, curerà la ristampa del fortunato documentario “Italian Punk Hardcore 1980-1989“, uscito pochi mesi fa come dvd su FOAD Records e andato in breve tempo tutto esaurito. L’inedita collaborazione è stata annunciata dal presidente dell’Inps Tito Boeri, che non ha nascosto il suo entusiasmo per il progetto: “Da sempre la mission dell’Inps è il benessere della popolazione in età pensionabile e niente meglio di Italian Punk Hardcore rappresenta la fetta del nostro mercato: si parla di punk anziani che come tutti i punk non hanno mai lavorato, e quindi sono assimilabili in qualche modo ai nostri pensionati”.
A chi ha chiesto se in questo modo non si rischia di tagliare le fette più giovani di mercato, Boeri ha così risposto: “Anche i più giovani avranno interesse nell’acquistare il dvd: ogni copia comprata, infatti, varrà come un mese di contributi Inps, quindi chiunque prenderà Italian Punk Hardcore potrà andare in pensione un mese prima”.
“E le sorprese non finiscono qui” ha concluso il presidente dell’Insp. “Abbiamo in programma un enorme tour di presentazione in tutte le case di riposo italiane, seguito da un altro nei reparti di geriatria degli ospedali pubblici e privati. Anziani d’Italia, preparatevi al pogo!”.

One thought on “L’INPS curerà la ristampa del documentario “Italian Punk Hardcore”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s