Gruppo queer cerca etichette surrogate per produrre nuovo disco

discosurrogato2.jpg

Il gruppo queer punk Trivestites ha annunciato a breve l’inizio dei lavori per la pubblicazione del suo disco d’esordio. La band, attiva da pochi mesi, è attivamente coinvolta nelle tematiche legate alla parità sessuale e alla bioetica e coerentemente con i propri ideali ha dichiarato in un’intervista che rinuncerà al concetto di coproduzioni per pubblicare il disco, sostituendolo a quello più consono di vinilità surrogata.
“Si tratta di una scelta molto dibattuta all’interno del gruppo, alcuni di noi per esempio ritenevano vinilità troppo femminile come termine e avrebbero preferito usare un asterisco finale” ha commentato il leader della band Amando Iguano. “Poi però ci siamo accorti che vinilità è simile a virilità, quindi abbiamo pensato che siamo equidistanti e nessuno si sentirà offeso da questo concetto”
“Invitiamo tutti coloro che vogliano aiutarci a scriverci, non serve avere un’etichetta, potrete essere vinilità surrogate anche della vostra copia e basta” ha ribadito Amando.
La notizia non è passata inosservata nel mondo politico. L’onnipresente senatore Giovanardi ha commentato la vicenda definendo i Byvestites un gruppo di travestiti orribili e rincarando la dose sull’uscita del disco: “Le coproduzioni sono contro natura, se non avete un’etichetta singola che vi fa uscire il disco vuol dire che fate schifo, fine della storia, brutte checche”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s