Elezioni, Sto Cazzo di nuovo il più votato tra i punk italiani

elezioni.jpg

E’ ormai in chiusura lo spoglio delle schede in tutte le città in cui si è votato per le amministrative nella giornata di ieri. Una notizia che forse interessa solo marginalmente il mondo del punk hardcore italiano, storicamente sempre in bilico tra la sua area anarchica e quella di tanti che ancora scelgono di tapparsi il naso e votare il male minore per poi lamentarsi comunque al primo sgombero di un centro sociale messo in atto.
Ciò nonostante anche quest’anno, attraverso un attento monitoraggio delle schede annullate, è possibile rendere nota una stima dei voti da parte della comunità italiana. Nessuna sorpresa all’orizzonte: anche quest’anno il più votato, con circa il 36% delle preferenze è lo storico candidato Sto Cazzo. Al secondo posto in tutte le città tranne a Bologna dove ha vinto con un netto 53%, il candidato Fate I Nabat (22%), seguito dal sempre politicamente attivo GG Allin (17%). Per la cronaca, si segnala ancora l’uso vintage della fetta di salame nella scheda, una parte delle quale è risultata vegan e probabilmente proveniva dalle buste arancioni inviate dall’Inps ai vegan straight edge.
Appuntamento per nuovi dati tra due settimane.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s