Fan scopre on line l’analfabetismo funzionale del suo mito hc anni ’80

kaffee.jpg

Amara delusione per un Giovanni, giovane devoto alla causa dell’hardcore italiano, incappato nel classico caso in cui sarebbe meglio non conoscere mai realmente i propri eroi musicali.
Giorni fa il ragazzo aveva fortunosamente trovato su Facebook il profilo di un esponente chiave del primo hc italico e aveva fatto richiesta di amicizia senza esitazione e timore di quanto avrebbe potuto scoprire. “Mi ha accettato subito – confessa Giovanni – e gli ho scritto un messaggio per ringraziarlo per la sua musica e i suoi testi. La sua risposta è stata NON CE DI KE!! E GRAZIE DELL’ADD!!.
“Il giorno dopo – prosegue il giovane – ho spulciato il suo profilo e ho scoperto, tra un post e l’altro delle vecchie canzoni del suo gruppo definite un po’ troppo spesso kapolavoro, mi sono accorto dell’abuso post a caso contro gente invidiosa, contro chi dice che non è punk e contro quelli che che ne sanno i giovani d’oggi. Ho notato che spesso l’abuso di immagini con animali abbandonati e caffè, forse c’è un nesso con la sua musica ma non mi è chiaro”.
“L’ho contattato un’ultima volta per chiederli se prima o poi riunirà il suo vecchio gruppo, ma mi ha risposto che è stanco di essere giudicato e non ha intenzione di rivedere gente che lo giudicava un tossico all’epoca” ha concluso Giovanni. “Forse ho fatto male ad aggiungerlo, non potrò più ascoltare le sue canzoni senza sentirmi un po’ a disagio”.

One thought on “Fan scopre on line l’analfabetismo funzionale del suo mito hc anni ’80

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s