Europei, delusione dei belgi crestati, “punk italiani non hanno tifato per noi”

belgi.jpg

Traspare un profondo rammarico tra i giocatori del Belgio, sconfitti ieri all’Europeo da un’inaspettata Italia. Una delusione che è stata espressa oggi in una serie di dichiarazioni da parte dei crestamuniti Nainggolan e Origi, noti ai non amanti del calcio più per le loro estrose capigliature che per chissà quali meriti sportivi: “Credete che mi diverta ad andare girato come un coglione?” ha esordito Nainggolan, parlando ai giornalisti. “Da mesi mi preparavo a questo appuntamento sperando nel supporto dei punk, soprattutto italiani: mi sono riempito di tatuaggi come un boro e mi sono fatto sti capelli che quando mi guardo mi sembra di essere il cantante dei Varukers, ma niente, da quanto vedo in Italia i punk prima fanno gli anarchici ma poi tifano la nazionale. Mah”.
Gli fa eco l’attaccante di colore Origi: “Ho seguito il consiglio di Radja e mi sono fatto la cresta, anche se ascolto solo reggae. E invece per tutta la partita ho sentito solo buuuu contro di me”.
Ultimo a lamentarsi il centrocampista Fellaini. Niente cresta per lui ma una matassa che nelle sue intenzioni doveva farlo somigliare al cantante degli At The Drive In: “Pensavo che avrei accolto l’interesse degli emo, ma mi hanno chiamato spaventapasseri. Che significa?”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s