G8, Linea 77 vincono premio per la peggiore canzone di rievocazione

g8_genova.jpg

Nei giorni in cui tutti ricordano i 15 anni dal grande spartiacque del G8 di Genova, il grande rischio è che, insieme alla barbarie perpetrata dalle forze dell’ordine, non venga adeguatamente ricordata la barbarie minore rappresentata da molta musica prodotta sull’onda emotiva di quegli eventi e che sarebbe dovuta finire nel dimenticatoio se non fosse che ogni anno sbuca fuori dai più reconditi incubi degli anni ’90.
La responsabilità nata con la gestione di questa testata ci impone così di ricordare attraverso una classifica, quanto di peggio musicalmente è stato tollerato dal mondo antagonista perché in fondo trattava temi importanti, e che in questi giorni è stato persino riesumato per ricordare i tragici giorni di Genova.
Vincono a mani basse la classifica del peggior tributo ai fatti del G8 i Linea 77 con “Avevate ragione voi” e non diamo le motivazioni perché se vi chiedete perché avete sbagliato sito e forse meritate di tornare a quando non eri nessuno senza una tuta dell’Adidas.
Avremmo inserito i 99 Posse al secondo posto ma abbiamo una coscienza anche noi e quindi nella piazza d’onore troviamo i Los Fastidios di “Rabbia dentro al cuore”, seguiti dai Talco con “Notti cilene” e dalla medaglia di legno degli Ska P, i quali non si astennero, come augurato da tutto il mondo di buon senso, di commentare a modo loro le vicende.  
Di fronte a questi scempi altri esempi di canzoni dedicate al G8 da parte di Punkreas, Skruigners e Sin Dios paiono scritte da Mozart o Beethoven.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s