Scena hardcore si divide sulla paternità della scala ai concerti

scala.jpg

Una frattura dolorosa, che potrebbe avere lunghe ripercussioni, soprattuto tenendo conto che coinvolge la scena hardcore italiana lungo tutto lo Stivale. Da anni ormai è frequente assistere a stage diving ai concerti dall’alto di una scala, ma nessuno ne aveva rivendicato la paternità, almeno fino ad oggi.
La polemica è nata invece oggi, quando un noto esponente dell’hc messinese ha rivendicato la sua invenzione sui social network, generando una serie di distinguo e attribuzioni dalla fazione trentina, da sempre molto fiera di questa sua presunta peculiarità. Nel mezzo i milanesi, che non sostengono di averla inventata ma solo di averla fatta diventare di moda, a cui si aggiunge chi avrebbe annunciato di aver fatto segretamente richiesta al CIO di far diventare lo stage diving dalla scala disciplina olimpica, come di recente avvenuto con lo skateboard.
“Nessuno lo dice a chiare parole, ma temiamo rappresaglie se non arriveranno le prove di questa invenzione” ha detto una fonte anonima ad un nostro collaboratore, che ha aggiunto: “spero di essere smentito ma sono pronto a scommettere che in Sicilia nessuno organizzerà date a gruppi del Nord per un bel po'”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s