Centinaia di fan offesi per il concerto segreto dei Bellicosi

belli cosi.jpg

Il weekend appena trascorso sarà ricordato nel mondo dell’hardcore italiano come quello in cui i Belli Cosi, storico gruppo torinese da tempo inattivo, hanno risuonato in occasione di un 40 compleanno generando un’enorme ondata di indignazione da parte dei tanti sfortunati che non hanno potuto partecipare all’evento.
Il concerto, svoltosi al Padiglione 14 della città della Mole, è stato definito dai vip partecipanti come l’evento dell’anno, cosa che ha scatenato ancora maggiori risentimenti da parte di chi semplicemente non sapeva dell’evento. “Da anni sono uno importante della scena, eppure nessuno mi aveva detto niente, che sono questi segreti? Mi sono sentito come Elio nella canzone della festa delle medie. Queste cose non si fanno, quando farò 40 anni io inviterò tutta Italia e nessuno si sentirà escluso” ha confessato a un nostro collaboratore un noto scenester del nord che ha passato sabato e domenica a scrivere messaggi minatori ai suoi amici che non lo avevano avvertito dell’evento.
“Inutile lamentarsi, ormai ci sono anche i secret show nell’hardcore, poi quando organizzo un concerto io a Torino si fanno sempre vedere le solite 20 persone e basta” ha fatto eco un altro risentito per aver perso il concerto. Commenti di questo tipo sono facilmente rintracciabili in rete e non accennano a fermarsi.
La speranza di molti è che non sia necessario aspettare i 50 anni di qualcuno per rivedere i Belli Cosi, anche se le voci di un concerto pubblico di fronte a tanto entusiasmo si fanno sempre più insistenti.

 

One thought on “Centinaia di fan offesi per il concerto segreto dei Bellicosi

  1. Pingback: Torino, fan offesi chiamano la polizia dopo l’ennesimo concerto segreto | Hardcorella Duemila

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s