“Ho 35 euro per coprodurvi”, immigrato fonda etichetta diy

etichettaimmigrato.jpg

Una buona notizia di integrazione che farà forse ricredere i tanti rigurgiti razzisti che emergono in Italia da molti mesi. Malcolm Raponzo, immigrato eritreo di 24 anni, arrivato in Italia come molti clandestini attraversando il Mediterraneo, ha annunciato ad amici e conoscenti di aver fondato la sua prima etichetta diy con lo scopo di restituire qualcosa al suo Paese ospitante. “L’ho chiamata Spitty 35 Cash e per ora ha come sede l’Hotel Astoria dove sono ospitato qui a Crotone”.
“Vorrei fare molto per i gruppi hardcore italiani – ci racconta – ma putroppo per adesso posso mettere 35 euro a coproduzione. Però se inizierò a lavorare prometto che ne garantirò 80 ogni mese, anche se onestamente il lavoro non mi piace”.
“Al momento – annuncia Raponzo – ho coprodotto il primo Oi! di immigrati della Sierra Leone, i Weah 88 e un gruppo afgano black metal, i Mullah Akbar, spero che la scena italiana li apprezzi”.
“Ho molti altri progetti in cantiere, vorrei lanciare un festival con gruppi sia immigrati che italiani, ho già un accordo di massima con i noti Lazy Ungrateful, ma è presto per annunciarlo, anche perchè in hotel non vogliono italiani che sporcano e fanno casino. Purtroppo la vita per noi punk immigrati è dura. Adesso scusatemi – conlude Raponzo – ho il servizio massaggi che mi aspetta in camera, non posso tardare. Vi lascio con un messaggio ai gruppi italiani: mandatemi i vostri demo, basta che mi contattate e vi darò il mio WhatsApp, tanto qui in hotel abbiamo il wi-fi gratis e posso scaricare quello che voglio!“.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s