L’hardcore italiano si ferma per la raccolta delle olive

olive.jpg

Sembra una barzelletta ma non lo è. Se la vostra vita è cosí vuota da avervi portato a chiedere perchè ad ottobre ci sono pochi concerti, Hardcorella è finalmente di svelare un segreto: ad ottobre si raccolgono le olive. E siccome l’Italia resta un paese rurale, l’hc tricolore conferma la sua vocazione fermandosi ogni anno per la raccolta del prezioso frutto.
La certezza nasce da anni di osservazione dei nostri/vostri collaboratori, che da tempo avevano notato il fenomeno e che in una riunione fiume sono giunti alla medesima unta conclusione. Notissimi esponenti della in Umbria, Marche, Puglia, Lazio, Liguria, Abruzzo, lo fanno a tempo pieno o nei weekend, chi nascondendolo, chi invece esibendolo fieramente come vessillo working class.
L’effetto è una paralisi nazionale di tour e concerti, senza nemmeno che qualcuno di questi lavoratori risollevi l’umore del pubblico creando finalmente la prima linea hardcore di olio extraveg.
La Monsanto, parallelamente alla creazione degli straight edge con 4 x, ha provato ad arginare il fenomeno infettando gli alberi con un virus alieno, ma gli effetti finora sono stati scarsi. Soluzioni all’orizzonte non se ne vedono, ma sappiate che ogni volta che vi condite una bruschetta, state lentamente uccidendo l’hardcore.

2 thoughts on “L’hardcore italiano si ferma per la raccolta delle olive

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s