Straight edge dà la colpa dell’elezione di Trump alla legalizzazione della marjuana

sxeelezioni.jpg
L’elezione di Trump a presidente degli Stati Uniti è tutta colpa della crescente ondata di legalizzazione della marjuana. Ne è convinto Mario Vega, uno degli esponenti più accreditati dello sxe italiano, che da giorni avvertiva tutti i suoi conoscenti dei pericoli che il referendum sulla legalizzazione in alcuni stati si svolgesse lo stesso giorno delle presidenziali. “Si è trattato di un enorme errore che il mondo intero pagherà, ne sono certo. Unire le due consultazioni significava lanciare il messaggio che l’uso ricreativo di sostanze inebrianti sia qualcosa di tollerabile da parte di un governo”.
“Il risultato – prosegue Mario – è che orde di fattoni si sono recati alle urne dopo ore intere passate a fumare droga, credendo per l’ennesima volta che la politica sia una buffonata e che le rivoluzioni si fanno da drogati e suonando i tamburelli. Niente di più sbagliato, adesso le lobby di promotori della droga possono festeggiare, grazie Usa!”
“Annuncio a tutti – conclude infervorato – che proverò con il mio gruppo a organizzare un tour che toccherà tutti gli stati americani che hanno legalizzato i derivati del thc, è ora di lanciare un messaggio chiaro: la droga è molto più pericolosa di qualsiasi Trump e va combattuta più di qualsiasi fascismo”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s