Reazionari old school chiedono un muro che li divida da chi contamina l’hardcore

muro.jpg

Non sembrano terminare gli echi dell’elezione e della propaganda elettorale di Trump degli ultimi mesi. Tra gli effetti riconducibili agli ultimi eventi, infatti, spicca la notizia di una crew di irriducibili fanatici dell’hardcore vecchia scuola che hanno da giorni iniziato a chiedere a gran voce (non si sa a chi) che venga eretto durante i concerti un muro che divida i seguaci dell’old school da quanti invece preferiscono il genere in altre declinazioni o con altre influenze.
La crew, denominata Build up the walls e con vari adepti in diverse città d’Italia, ha espresso il suo pensiero attraverso il suo portavoce Donaldo Cappo: “Non vogliamo passare per retrogradi od isolazionisti ma pensiamo che sia arrivato il momento di difendere noi e l’old school da chi lo vuole invadere. Chiediamo che ai concerti ci venga fornito ogni volta un muro, o almeno una barriera di filo spinato, che tenga lontani certi soggetti. Make old school great again”.
La proposta al momento è passata inosservata, ma il gruppo ha ribadito le sue posizioni annunciando che in caso questo muro non sia eretto, provvederà autonomamente, assumendo inoltre guardie giurate armate a difenderlo. Seguaci del new school avvisati.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s