Band di immigrati non paga affitto della sala prove

affitto.jpg

Nuove grane per i noti Lazy Ungrateful, la band di immigrati balzata mesi fa agli onori delle cronache per lo scandalo dei rimborsi maggiorati di 35 euro ad ogni concerto. Sembra, infatti, che il gruppo, che ha ricevuto da un collettivo lombardo l’uso di una sala prove per il simbolico contributo di pochi euro l’anno (poco più di 30), abbia deciso qualche giorno fa di non pagare l’affitto.
La decisione del gruppo pare sia stata fomentata dopo la visione, da parte dei quattro, di un video di uno pseudo rapper parmense di colore che incitava i suoi presunti fratelli immigrati a non pagare affitti, andare a rubare e chiedere donne bianche al presidente della Repubblica.
“Quei ragazzi sono cambiati” ha commentato un portavoce del collettivo. “Quando li abbiamo conosciuti erano umili e accoglievano il nostro aiuto ringraziandoci continuamente, ma adesso le loro richieste aumentano ad ogni incontro, gli stessi rimborsi adesso sono sempre più gonfiati. Io ho provato a mediare per questa storia dell’affitto ma non c’è stato niente da fare, non pagano”.
Dal canto loro i Lazy Ungrateful hanno rifiutato qualsiasi commento della vicenda. L’unica dichiarazione è sfuggiata al cantante del gruppo, Mokenél Bembém: “Quello che sentite sono solo bugie, racconteremo tutta la verità appena Barbara D’Urso ci inviterà come ospiti”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s