Compilation di cover punk acustiche chiude nel peggiore dei modi un 2016 luttuoso

acousticpunk.jpg

Se pensate che l’anno che sta per concludersi sia il più luttuoso di sempre e avete la certezza che peggio di così il 2016 non possa davvero concludersi, siamo lieti di annunciarvi che vi sbagliate. Se già in passato illustri esponenti della scena avevano messo in luce la piaga del punk acustico, adesso il nuovo capitolo della saga Punk Goes Acustic inventata da un sadico dj di Virgin Radio giunge in tempo per porre l’epitaffio definitivo a quest’anno solare.
A guastare la vostra digestione dei cenoni natalizi arrivano perle di artisti che immaginavamo scomparsi come Finley, Shandon, Duff, Omini Verdi e in due occasioni lo stesso sadico dj in versione cantante. Se siete dei duri e state continuando a farvi male la scelta delle cover osa toccare artisti mai coverizzati come Sex Pistols, Ramones, Offspring, Blink 182 e qualsiasi gruppo sia stato suonato ad una festa delle vostre scuole superiori.
Insomma a 12 mesi dalla morte di Lemmy appare chiaro che nessuno ha imparato qualcosa. Buon 2017 cari lettori, anche se non sembra siamo pervasi di pma.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s