Pagina Adottare soluzioni punk non trova soluzione punk contro la chiusura

soluzioni3.jpg

Panico in rete da ieri sera, quando gli abituali fruitori della pagina Facebook Adottare soluzioni punk per sopravvivere hanno iniziato a notare che non era rimasta più traccia sul social network.
Negli ultimi mesi la pagina aveva vissuto una enorme esplosione, diventando di fatto una delle più popolari sul web in Italia e travalicando di gran lunga i confini dello spirito punk da cui aveva preso ispirazione e diventando per migliaia di internauti una bussola per orientarsi di fronte alla realtà che da poco fa figo chiamare della post verità.
Sono ancora oscuri i motivi della sua chiusura, l’ipotesi che sia stata segnalata da qualche infame sembra la più accreditata (a proposito, non fatelo mai con noi, sebbene la nostra scarsa ortodossia ci salvaguardi da possibili ban). In ogni caso noi di Hardcorella azzardiamo dei possibili indiziati: Carlo Giovanardi, che avrebbe visto nella pagina degli elementi di propaganda gender; Mario Adinolfi, che ieri era particolarmente nervoso dopo che da McDonalds gli hanno rifiutato l’acquisto di 20 happy meal per colazione; l’immortale Scilipoti, perché sarebbe il primo suo atto da componente della Nato. Infine i punk tutti, magari offesi di essere chiamati in causa come sinonimo di pressapochismo e povertà.
Comunque tra migliaia di soluzioni punk proposte fa tristezza pensare che i gestori non abbiano trovato quella che gli avrebbe potuto impedire di fare la fine dei dinosauri. Salutiamo con affetto la pagina, prima vera vittima illustre del 2017.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s