Destra liberale prepara compromesso storico con l’oi! milanese

compromesso.jpg

In un’epoca in cui l’adagio Destra e Sinistra sono categorie superate diviene sempre più popolare anche le poche granitiche certezze relative alle preferenze in ambito musicale sembrano inesorabilmente destinate a crollare. Potrebbe essere questa una chiave di lettura dell’articolo/recensione pubblicato sul Giornale, venerdì scorso, dedicato al gruppo oi meneghino Sempre Peggio, un pezzo che ha lasciato molti di stucco per la quantità di lodi dedicate alla band. Tra le righe, insieme a delle inesattezze musicali evidenti, l’autore non risparmia nessuno, incensando le canzoni, le chitarre, la sezione ritmica e trovando da ridire solo sulla voce. Applausi per definire il genere destinato a piccoli club: evidentemente i centri sociali non vanno bene e o suoni nei pub o non suoni. La domanda legittima a questo punto è la seguente: al Giornale considerano i Sempre Peggio un gruppo apolitico o peggio di destra?
La seconda interpretazione a questa recensione è che la Destra che fa riferimento al Giornale (che ricordiamo è di proprietà della famiglia Berlusconi) stia lavorando ad un inedito compromesso storico i movimenti antagonisti milanesi dei quali i Sempre Peggio fanno parte in vista di misteriosi obiettivi politici. Si tratta solo di un’ipotesi ma non è il caso di scartarla a priori. Corollario al quadro che si potrebbe delineare è l’ipotesi di un prossimo inno del Milan scritto dai quattro meneghini, sempre che le trattative di vendita del Milan ai cinesi naufraghino e che Berlusconi rimanga il proprietario della squadra.

One thought on “Destra liberale prepara compromesso storico con l’oi! milanese

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s