Mario Adinolfi prova a fare il cockroach mosh e non riesce più a rialzarsi

adinolfo.jpg

Brutta avventura per l’ex chitarrista dei Poison Idea Mario Adinolfi. In calo di consensi e popolarità dopo essere stato cacciato da tutti i gruppi in cui aveva militato finora, il corpulento cattopunk ha pensato di risalire la china allenandosi al cockroach mosh, la nuova moda in fatto di balli hardcore appena nata in Giappone e da giorni sulla bocca di tutti.
Una mossa per tornare di moda, ma che non sembra nata per fisici troppo massicci: al primo tentativo al riparo dagli occhi indiscreti nella sua cameretta, Adinolfi si è infatti ritrovato bloccato con la schiena a terra e le gambe all’aria senza riuscire a rialzarsi. Dopo tanti inutili tentativi il buon Mario, sfiancato, ha continuato a non richiedere soccorsi, preferendo invocare l’aiuto di Dio, che come prevedibile non è mai arrivato. Solo la fame ha ridotto l’uomo a scelte più sagge: dopo ore a terra sono intervenuti i Vigili del fuoco, che grazie a una gru da cantiere sono riusciti a risollevarlo sulle proprie gambe.
I soccorritori hanno pesantemente redarguito l’incauto mosher, intimandogli di non riprovare certe sciocchezze, ma Adinolfi ha già giurato che riprenderà l’allenamento non appena avrà recuperato i grammi di peso persi per via dello spavento.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s