Appassionato di vinili infila il pene in un 7 pollici e rimane incastrato

vinilerotto.jpg

Quando si parlava di feticismo per il vinile ancora non si pensava finora di arrivare a questo. Parliamo dell’episodio di cronaca avvenuto ieri ad Ascoli Piceno, dove un noto appassionato di musica e collezionista di dischi è finito al pronto soccorso locale con il pene incastrato nel foro di un vinile da 7 pollici (quelli, per inteso, con il buco più grande). Non sono ancora chiare le motivazioni e la dinamica che hanno spinto Gianpiero Spinni, questo il nome del protagonista della vicenda, a compiere un gesto tanto avventato: alle domande dei medici l’uomo si è mostrato reticente e sembra che l’unica sua dichiarazione, alla richiesta dei medici di dire 33 durante la visita, sia stata “no, era un 45”.
E’ presto dire se questo episodio potrà aprire la strada a nuovi tipi di perversioni musicali, ma le autorità locali hanno già invitato possibili epigoni ad evitare simili sconsiderate azioni: “Al massimo usate il pene come braccio del giradischi. Non sentirete un cazzo ma almeno eviterete di farvi male” ha dichiarato il direttore sanitario della Asl di Ascoli Piceno.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s