World Pasta Day, il mondo celebra la giornata della cena di raccatto per i gruppi

pasta.jpg

Tutto il mondo celebra oggi il World Pasta Day. Una ricorrenza forse futile, sicuramente positiva, tranne che per il mondo del punk hardcore. Perché oggi, per tutti noi e voi che leggete, il mondo celebra la festa del modo più semplice per farvi pesare la sciagurata scelta di essere punk.
E’ la festa del pacco da 5 chili di pasta della Lidl pagata 60 centesimi. La festa della pasta fatta col grano cresciuto in provincia di Chernobyl e condita col pomodoro coltivato sopra le discariche della Terra dei Fuochi. Della pasta al ciuffo di cane che dà più sapore. Della pasta al ketchup se si suona in Germania, alla maionese se si è in Francia e alla Senape nell’Est Europa. Della pasta con la panna scaduta quando il promoter ha deliri da chef anni ’80. Della pasta fatta col le verdure recuperate al mercato che rischia ogni volta di mandare tutti al pronto soccorso. La lista potrebbe durare ancora a lungo, ma la morale è una sola: anche se siamo circondati da problemi di tutti i generi e magari più gravi, è ora che nasca una presa di coscienza e che tutti si facciano carico di far fare pace tra la pasta e il punk hardcore. Stop alla violenza contro la pasta.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s