Torino, maestra sospesa per aver fatto sentire i Woptime ai suoi alunni

maestra2.jpg

Un’insegnante precaria di Torino è stata nei giorni scorsi sospesa dal servizio dopo le accuse di comportamenti inadeguati per il suo ruolo di educatrice. Una vicenda nata per caso dopo che la donna aveva attirato su di sé l’attenzione dopo aver partecipato ad una manifestazione antifascista nel capoluogo piemontese.
Riconosciuta per colpa delle infami telecamere che ormai infestano ogni tipo di evento simile, l’insegnate è stata presa in esame dal locale provveditorato che durante le indagini a suo conto ha scoperto la terribile abitudine della stessa a sottoporre i suoi giovani alunni ad ore ed ore di musica dai messaggi diseducativi, antisociali e a sfondo satanico eseguita in particolare da una band torinese nota come Woptime, ormai sciolta, le cui canzoni erano in gran parte incitazioni alla violenza ed a comportamenti censurabili di qualsiasi tipo. Per mesi, sembra, alcuni alunni avrebbero raccontato ai loro genitori che la maestra per punizione faceva scrivere loro 100 volte “La gente vuole sapere chi noi siamo” ma nessuno aveva creduto loro, come anche era stato sottovalutata la sua ricorrente minaccia “se fate i cattivi arriva Jena” rivolta ai giovani virgulti.

Indagini più accurate hanno permesso di scoprire che la donna faceva ascoltare anche altra musica pericolosa di gruppi come Church Of Violence (un nome un programma) e i noti esponenti del punk pornografico e satanico Nerorgasmo. Ora l’insegnante dovrà rispondere del suo operato di fronte al Ministero dell’istruzione e forse anche davanti ai giudici.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s