Guida a tutto quello che dovete fare per assistere al vostro ultimo concerto degli Slayer

slayer.jpg

La notizia che a breve gli Slayer metteranno la parola fine alla loro gloriosa carriera è un dramma per la nostra generazione pari solo alla scomparsa di Jeff Hannemann a causa delle complicazioni del suo violento scontro con l’Uomo Ragno, ma non siamo qui per questo. Basta perdite di tempo, i biglietti per la loro ultima data italiana a Milano sono in vendita e un esercito di fan non ha ancora capito le condizioni necessarie per comprare il prezioso tagliando.
Se siete tra questi comunque niente paura, ci siamo noi ad aiutarvi. Ecco quindi la serie di passaggi che se non rispetterete vi interdiranno dall’acquisto del biglietto: una volta che li avrete espletati Araya e soci vi aspetteranno a braccia aperte:
– iniziate a farvi piacere i Lamb Of God perché il cantante sta con la figlia di Kerry King e lui è diventato suscettibile sull’argomento;
– il costo del biglietto è segreto ed è basato su un algoritmo in cui sono considerati la lunghezza della barba di Araya, del pizzetto di King e dei capelli di John Tardy: insomma pagate quello che vi chiedono e zitti, sono diventati suscettibili anche sui soldi;
– se ordinate telefonicamente o nei negozi tipo ricevitoria la procedura non si sblocca se non urlate Slayeeeeeeer numerose volte (non si sa quante di preciso, quindi insistete);
– quando siete sul sito per comprare il biglietto il numero della carta di credito deve essere preceduto da 666;
– se siete collezionisti di cimeli nazisti avete diritto di default a un posto in poltroncina fatta con la pelle di una vittima di Ed Gein;
– prima di provare a prendere i biglietti cancellate la cronologia di Youtube perché gli Slayer non apprezzano quando ridete dei video con le loro lyrics interpretation, delle loro cover con l’ukulele o i mix con i pezzi degli Ace Of Base;
– se avete scelto di farvi spedire i biglietti a casa sappiate che li porta un cerbero a tre teste; può mordere, quindi non accarezzatelo;
– se per caso vi dovesse scappare che l’ultimo disco non vi è piaciuto Loro se ne accorgono e potranno vietarvi l’accesso senza spiegazioni;
– non fate il nome di Dave Lombardo per nessuna ragione al mondo, fino a novembre.

Per il momento è tutto, se rispetterete le regole non ci resta che augurarvi buon concerto. E ricordatevi di non piangere quel giorno, siete sempre metallari in fondo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s