Gruppo incapace a suonare trova felice collocazione nel filone raw punk

rawpunk2.jpg

Uno dei problemi più frequenti per un gruppo alle prime armi è rappresentato dalla sua collocazione all’interno di una scena di riferimento. Spesso infatti una giovane band anche se in possesso di buone capacità può trovarsi spaesata di fronte al proliferare di sottogeneri e relativi mini scene che a volte si guardano anche in cagnesco tra di loro, in barba a qualsiasi ragionevole appello alla unity.
Non è questo, comunque, il caso dei C.H.E.C.O.S.A., gruppo di recente formazione che ha iniziato a farsi conoscere esibendosi dal vivo nonostante le evidenti capacità tecnico-musicali dei suoi membri: nello specifico, la band è incapace di sostenere sia tempi troppo veloci che troppo lenti, assestandosi su una specie di sgangherato dbeat; chitarrista e bassista mancano di qualsiasi nozione su come bilanciare i suoni, risultando spesso totalmente cacofonici; il cantante invece ha scoperto l’uso del reverbero alla voce per mascherare le stecche e dal vivo ora la sua voce sembra provenire dalla tomba di Dead dei Mayhem. Un mix potenzialmente letale che però ha trovato un’insperata collocazione: la nascente e già fiorente scena raw punk ha infatti scoperto e adottato di fatto i C.H.E.C.O.S.A., che nel giro di pochi mesi si sono trovati da gruppo improbabile ad astro nascente dell’hc nostrano: “questi ragazzi hanno la rabbia del primo hardcore italiano e le vibrazioni di tutto quello di più eccitante che sta accadendo adesso in America” ha decretato Vice, che ha drizzato le orecchie dopo i primi concerti del gruppo, via via sempre più frequentati.
Ora il gruppo si appresta a breve ad entrare in studio per registrare le sue prime canzoni e già si vocifera del possibile interessamento di un’importante etichetta inglese. I più smaliziati, intanto, già temono che la new sensation potrebbe sgonfiarsi presto: basterebbe anche solo che un paio di membri imparassero ad accordare gli strumenti.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s