Gruppo punk milanese prova a darsi un profilo più internazionale componendo da Starbucks

buckstar.jpg

Anche una parte dell’ambiente punk hardcore milanese ha apprezzato l’apertura, avvenuta ieri in pompa magna, del primo Starbucks sul suolo italiano. La catena di caffè, che in teoria sarebbe un obiettivo facile per chiunque volesse definirsi critico con qualsiasi modello capitalista o globalista, conta infatti su una buona schiera di sostenitori nel nostro mondo, già abituati a scroccare al caro prezzo di un caffè annacquato la connessione wi-fi quando, in un recente passato, connettersi all’estero per postare su Instagram la foto di gruppo con gli hashtag #tonight, #tourlife #berlin, #london ecc era davvero troppo costoso.
Avere in città uno Starbucks non è comunque un vantaggio da poco ed un gruppo hardcore milanese ha già pensato di sfruttare la cosa a proprio vantaggio, riunendosi lì nella giornata di oggi nella speranza che il suo ambiente internazionale aiutasse a sprovincializzare il suono del gruppo, considerato troppo “italiano”. I membri del gruppo hanno iniziato prima una sessione individuale di ascolto di qualche disco dai proprio laptop, nella speranza di trovare qualche riff da saccheggiare tra un frappuccino e un brownie aromatizzato al burro di yak himalayano. Dopodichè si è passato alla scrittura di qualche nuovo testo, con buoni risultati. Adesso la band ha quattro nuove canzoni che parleranno di oppressione, quartieri assediati, animalismo e della barista che forse ha sorriso a uno di loro da dietro al bancone.
L’esperienza, hanno giurato, avrà di certo un seguito. “Peccato che non si possano organizzare concerti qui, sarebbe stata un’esperienza nuova”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s