Pipistrello tatuato la sera di Halloween ricorda ogni anno al suo proprietario che è un coglione

pipistrello.jpg

Ad anni di distanza da quell’infausta notte di Halloween del 2008, il pipistrello tatuato sul polso di Edoardo Manforbice, appassionato di psychobilly romagnolo, è ancora lì, a ricordargli giorno dopo giorno la sua idiozia. “Erano altri tempi – racconta – e all’epoca sembrava una cosa pazzesca che uno studio di tatuaggi fosse aperto la notte di Halloween. Oggi lo fanno tutti, ma Epatite Tatto fu il primo dalle mie parti e io ho aderito entusiasta, chiaramente scegliendo un soggetto adatto”.

“Oggi – conclude – ogni volta che lo guardo penso che vorrei coprirlo e i miei amici tutt’ora mi prendono in giro dicendo che nemmeno un fan degli AFI si tatuerebbe mai una cosa simile quel giorno. E sarebbe potuta andare anche peggio, inizialmente volevo tatuarmi una zucca”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s