Gente per cui organizzare benefit pt.1

Cari lettori, inauguriamo oggi una nuova rubrica che speriamo possa riproporsi a scadenze regolari in base a quello che ci regalerà la cronaca italiana ma non solo.
Quello che vi proponiamo è una lista di personaggi che per i loro atti, a volte di vero e proprio eroismo, meriterebbero un benefit da parte della scena punk hardcore italiana.
I primi eroi da supportare vengono dalla Spagna ed hanno avuto il torto, secondo le autorità, di inserire della marjuana in un’incensiera durante una messa a Santiago de Compostela. Probabilmente i giovani pensavano che in questo modo avrebbero aiutato i fedeli ad avvicinarsi a Dio ma chiaramente le solerti guardie e prima di loro i bigotti clericanti non devono aver apprezzato l’idea. Proponiamo benefit in trasferta per i Grime, possibilmente pagando i loro spostamenti con vendite di stupefacenti fuori al concerto. 
Il secondo meritevole di cui ci occupiamo è il padre bestemmiatore di Savona, multato ingiustamente di 100 euro per aver espresso il suo apprezzamento per la divinità cristiana davanti alla scuola del figlio. Al poverino è andata anche bene visto che la sanzione sarebbe potuta arrivare a 309 euro, ma ci sentiamo di supportare la sua causa e proponiamo per aiutarlo l’intervento in concerto dei noti bestemmiatori oi-metal Plakkaggio.
Ci spostiamo poi ad un personaggio decisamente noto: sembra infatti che nei giorni scorsi l’infida cantante canadese Celine Dion sia stata accusata di satanismo da un noto esorcista statunitense, tale John Esseff, dopo che quest’ultimo ha assistito allo spot pubblicitario di lancio della nuova linea di vestiario dell’artista: all’occhio del prelato non sarebbe sfuggito come la cantante nello spot soffi una polvere nera (chiaramente satanica) per cancellare i simboli del maschile e del femminile in una maternità ospedaliera, quindi proponendo la demoniaca ideologia gender. Qui chiediamo l’aiuto del pubblico: ci sono gruppi hardcore satanisti in Italia? Se si fatevi avanti, Celine vi aspetta sul suo personale Titanic prima che affondi.
Chiudiamo questo primo numero della nuova rubrica con il batterista, che è morto, dei canadesi Witchrot. Se non sapete chi sono probabilmente in questi giorni eravate su un altro pianeta ma vi giustifichiamo se non sapete ancora che il presunto defunto in realtà è vivo e il suo gruppo dopo il successo web ha deciso di continuare con lui alla chitarra. Qui proponiamo in un benefit per pagare un killer e ucciderlo perché sappiamo che la fama non è mai eterna mentre la morte tutto sommato si. Siamo sicuro che se si dovesse il batterista dei Witchrot ci ringrazierebbe, e con lui tutto il web.
A presto con i prossimi benefit!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s