Punk ascolta troppe volte “Brucia di vita” e finisce in autocombustione

Un giovane punk della provincia piemontese è ricoverato da ieri in gravi condizioni dopo aver preso fuoco per cause ancora non chiare nella sua abitazione. Il ragazzo è stato trovato in fiamme dai suoi coinquilini, che erano entrati nella sua stanza allarmati dall’odore di bruciato ed anche esasperati dalla canzone che il giovane ascoltava ripetutamente da ore a volumi sostenuti. Alla vista del corpo in fiamme alcuni di loro hanno chiamato i soccorsi, mentre altri sono riusciti ad avvolgere il giovane in alcune coperte, riuscendo così ad estinguere le fiamme, che hanno comunque procurato ustioni di secondo e terzo grado sul malacapitato.
Secondo una ricostruzione successiva il punk imberbe avrebbe passato ore ad ascoltare un pezzo del gruppo hardcore Negazione, Brucia di vita, incorrendo a seguito dell ripetuto ascolto in un possibile raro evento di autocombustione umana spontantea, nota con l’acronimo di SHC che tra l’altro fa molto hardcore crew. Si tratta di un fenomeno le cui cause non sono mai state chiarite dalla scienza, ma è chiaro che andare a fuoco mentre si ascolta una canzone che parla di bruciare non può essere semplicemente un caso, al massimo uno scherzo di cattivo gusto finito in tragedia. Notoriamente però i fan dei Negazione sono persone molto serie e prendono molto sul serio l’ascolto della loro musica, quindi quest’ultima ipotesi è sicuramente da escludersi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s