Trovate tracce di derivati animali nel nuovo disco dei To Kill

Una piccola coda imprevista ha coinvolto il finale del Venezia Hardcore, svoltosi trionfalmente nel weekend appena trascorso. Secondo quanto riferito da un fan particolarmente puntiglioso che ne era appena entrato in possesso, il nuovo 7 pollici dei romani To Kill, tra i gruppi più attesi al festival e di ritorno sui palchi dopo una lunga assenza, presenterebbe infatti al suo interno alcune sostanze riconducibili all’uso di derivati animali durante la sua fabbricazione.
In particolare il disco, racconta il giovane fan, un vegan straight edge che ha preferito rimanere anomalo, avrebbe un inconfondibile odore di tuorlo d’uovo, come testimonia, secondo il ragazzo, anche il colore giallo del vinile: “A pranzo avevo mangiato delle omelette fatte con la farina di ceci e vi posso garantire che l’odore non era lo stesso di quel disco. Ho cercato di parlare con il titolare dell’etichetta per sapere se almeno si trattava di uova non fecondate ma sono stato travolto dalle persone che affollavano lo stand e non sono riuscito ad ottenere una risposta”.
Lo stesso giallo è presente anche nella copertina del disco, ma in quel caso non si tratterebbe di uova ma di un tradizionale colorante chimico. L’uso del tuorlo d’uovo sarebbe un espediente, secondo quanto asseriva il giovane “per avere un suono più caldo, visto che le uova conservano naturalmente il calore”.
Interprellati sull’argomento, sia l’etichetta che ha prodotto il disco che il gruppo ieri mattina hanno negato qualsiasi simile illazione, frutto probabilmente di un mitomane, tutto questo mentre i cinque erano intenti a fare colazione attorno ad un tavolo dove, giurano alcuni, sarebbe stato presente anche del cibo strapazzato che non sarebbe stato tofu.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s