Banda Bassotti assicura che la Russia non ha finanziato la Lega

Nell’affare fondi segreti russi alla Lega di Matteo Salvini si arricchisce oggi di un nuovo elemento e una testimonianza che nega qualsiasi finanziamento giunto all’ex partito della Padania libera. Ad assicurarlo, in una nota, il gruppo combat rock Banda Bassotti, da anni legato a doppio filo con l’intelligence russa: “Abbiamo parlato col presidente Putin mentre eravamo in Donbass e, anche se il colloquio era privato, possiamo dichiarare pubblicamente che ci ha assicurato il fatto che nessun rublo sia stato inviato nelle casse della Lega. Putin ci ha detto che i soldi finiscono a Marco Rizzo come sempre, ma lui li spende tutti in cure miracolose per i capelli e per questo il Partito Comunista va male a ogni elezione. Il prossimo finanziamento sarà l’ultimo, l’ex Kgb gli ha pure creato FaceApp per farglieli tornare come quando era giovane, ma se fallirà ancora quei soldi finiranno alla scena black metal cubana e a quella straight edge della Bolivia”.
A margine di questa dichiarazione, il gruppo romano rivela anche un’altra confidenza ricevuta dal presidente russo sul missile che secondo Salvini sarebbe dovuto essere usato da estremistri ucraini per ucciderlo: “La notizia è falsa, quel missile era destinato a Rita Pavone ma se lo sono rubati quelli di Pravy Sektor e l’avevano regalato ai fascisti come fuoco pirotecnico da usare per un concerto degli Zetazeroalfa. Solo che quelli non sapevano come accenderlo e l’hanno regalato a Forza Nuova, il resto è storia nota”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s