Gruppo vegan straight edge invidioso di Greta

Nel giorno del secondo Friday For Future continuano senza sosta le polemiche e le prese di posizioni nei confronti di Greta, la ragazzina svedese che con il suo impegno sembra aver riportato l’emergenza climatica al centro del dibattito politico internazionale.
Nonostante gli enormi consensi, non sono pochi coloro che, nonostante provengano da campi ideologici affini, si stanno affannando a sostere come il personaggio dell’adolescente con l’Asperger non sia altro che una montatura creata ad arte dalle corporation per fare greenwashing: e da questo punto di vista tra i suoi più accaniti oppositori troviamo i Youth Of Yesterday, gruppo composto da veterani della scena vegan straight edge, che da giorni non perdono occasione per mettere in dubbio la buona fede di Greta: “Queste stesse cose noi le diciamo da 20 anni, ma nessuno ci ha mai sostenuto, forse perchè le dicevamo urlando e nessuno ci capiva: però tra un pezzo e l’altro parlavamo, quindi forse il problema non era il cantato” racconta il chitarrista del gruppo.
Gli Youth Of Yesterday non nascondono poi la loro preoccupazione: “E’ vero che il pianeta è in pericolo, ma nessuno pensa a noi che non abbiamo mai avuto alle spalle i governi o le grandi corporation? Al massimo ci compravamo le Nike, ma poi eravamo totalmente indipendenti. Ora se qualche giovane scoprirà il nostro gruppo penserà che siamo noiosi e che copiamo da Greta, ma noi liberavamo i buoi muschiati dagli allevamenti in Nepal quando lei non era ancora nata! Dov’era lei quando abbiamo ottenuto che ai nostri concerti non bevesse il Campari perchè era colorato con la cocciniglia? E quando abbiamo raccolto 30 mila lire per difendere le foreste secolari di Strangolagalli?”. QUesto il pensiero espresso dal leader del gruppo, che ha aggiunto: “Fortuna vuole che Greta non conosca l’hardcore. Se però un giorno dovesse scoprirlo i nostri giorni sarebbero finiti: le case discografiche farebbero a gara per pubblicarle un disco e diventerebbe più famosa dei Gorilla Biscuit”.

Il gruppo ha annunciato di aver s ritto numerose mail ai potenti della Terra per ottenere udienza, ma senza risultati: “Forse sono stati spaventati dal colore rosso sangue delle mail, ma fa parte del nostro linguaggio. Però su Ali Express abbiamo trovato delle frattaglie di pollo finte, la prossima volta allegheremo anche quelle. La politica dovrà ascoltarci e nessuno potrà rubarci la Scena”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s