Gruppo oi! veronese si autocoverizza per ricordare a tutti che si può fare peggio delle cover trap

In un momento storico in cui la trap e territori musicali affini sono ad un passo dal conquistare lo scettro di musica più brutta di sempre, invadendo come molti ricorderanno anche territori legati all’oi e allo ska, uno storico gruppo veronese del quale non faremo il nome è riuscito a rimettere in chiaro i valori in campo, pubblicando una manciata di brani ricantati da una skingirl con un un passato da lavoratrice nel settore dei detersivi e riuscendo contro ogni pronostico a renderli ancora peggiori delle versioni originali.
L’esperimento degno del più folle scienziato pazzo in realtà era iniziato con un 7 pollici nel 2018 ma ammettiamo che era sfuggito ai nostri radar e tutto sommato ne siamo felici, anche perché il secondo volume di quest’opera è arrivato alle nostre orecchie causando ferite che saranno difficili da rimarginare: immaginate di prendere delle canzoni oi-ska in partenza penalizzate dal marchio di fabbrica della band di origine e aggiungete a queste un cantato che sembra quello della sorella tredicenne della cantante degli Aqua (ve la ricordate Barbie girl?); non vi basta? Per rigirare il coltello nella piaga aggiungete una pronuncia inglese tipo Totò e Peppino a Londra. E poi quel nome: cosa può spingere una persona a scegliersi come moniker la marca di un detersivo? L’abuso di speed? Difficilmente lo scopriremo e forse è meglio così.
Ah, come ciliegina sulla torta è stato lanciato anche un video, con tutto quello che ti potresti aspettare da un capolavoro del genere: la fotografia che richiama agli anni ’60, le accoglienti spiagge inglesi, la tipa che balla impacciata (del resto l’avete mai visto un fustino di detersivo ballare?), le vespe e il solito catalogo Fred Perry autunno-inverno. Questo video è comparso davanti ai nostri occhi 4 giorni fa e ancora oggi ci sentiamo un po’ meglio e riusciamo a scriverne. Volevamo farlo ieri ma eravamo ancora troppo annichiliti, quindi se avete impegni importanti e volete vederlo tenetene conto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s