Coronavirus, ordine di quarantena per tutti i batteristi possessori di un China

Mentre è di oggi la notizia del primo contagiato dal coronavirus sul territorio italiano, il Ministero della Salute ha appena diffuso nuove direttive per evitare il diffondersi del morbo nel nostro Paese. Tra queste una delle novità è l’obbligo di quarantena per tutti i batteristi possessori di un piatto China: questo tipo di piatto infatti, spesso fornito di buchi, sarebbe secondo recenti studi un vettore ideale per la diffusione del virus, e soprattutto il nome stesso dell’oggetto non lascia dubbi sul fatto che rappresenti un pericolo per la salute pubblica, così come tutti gli oggetti venduti dai cinesi e i cinesi stessi. Coerentemente con queste disposizioni i batteristi di origine cinese possessori di China sono da oggi considerati doppiamente pericolosi e saranno imprigionati in un luogo isolato ed evitato da tutti, probabilmente Udine.
Da questa mattina, quindi, tutti i batteristi citati in precedenza sono invitati a recarsi presso alcune strutture sanitarie locali dove saranno posti in isolamento fino a nuovo ordine, presumibilmente per almeno due settimane. Il ministero è al lavoro su una lista completa di nomi su tutta la Penisola e coloro che dovessero sfuggire all’obbligo saranno prelevati in modo coatto dalle forze dell’ordine. Contestualmente tutti i China presenti in Italia saranno fusi e con il metallo ricavato sarà creata una statua con le sembianze del medico Burioni che sarà oggetto di venerazione fino al termine dell’epidemia.
La notizia è stata accolta con sollievo da parte di tutti i membri dei gruppi coinvolti: “Non ne potevamo più di quel maledetto China, ogni volta che il nostro batterista lo percuoteva copriva qualsiasi strumento anche col volume a 10” ha confessato un bassista frustrato da anni di abuso del famigerato piatto. “Era evidente che quel piatto fosse uno strumento malvagio e ben venga l’epidemia se il risultato sarà quello di non vederne più uno montato sulla batteria”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s