Diario dalla Scena Rossa – giorno 4

Quarto giorni di isolamento e per buona parte d’Italia inizio del primo weekend da tutti a casa. Contrariamente alle nostre previsioni la sanità mentale della Scena sta tenendo abbastanza bene, complice probabilmente anche gli abbonamenti gratuiti a PornHub premium; troppo presto in ogni caso per cantare vittoria, l’isolamento sarà ancora lungo.

– Di fronte alle difficoltà che la medicina ufficiale sta riscontrando nel combattere il coronavirus, un nuovo senso di religiosità si sta facendo largo nella scena e molti stanno iniziando a offrire sacrifici a nuove divinità sperando che la loro ira si plachi: i punk offrono le loro cinte borchiate a Sid Vicius, quelli più politeisti ai Ramones più o meno al completo; gli hc kids cancellano i tatuaggi in onore di Raybeez mentre i metallari offrono birre e ciocche di capelli a Chuck Shuldiner.
– Sembra incredibile ma il ministero della Salute ha dovuto emettere una nota per chiarire che le mascherine ricavate dagli split degli Agathocles non hanno alcun potere di proteggere dal virus.
– Sembra che questo pomeriggio inizieranno i flash mob con la gente che canterà dai balconi. Dovrebbe essere inutile ma meglio specificare che chiunque prenderà parte a questa buffonata da hipster, in accordo col Soviet, sarà bandito vita natural durante da qualsiasi scena. L’unica deroga concessa sarà quella di cantare Blocco porco Dio dei Plakkaggio HC.
– Un altro fenomeno evidente è che alla fine di tutto questo una nuova frattura si aprirà nel nostro mondo: quella tra i punk magri, che in questi giorni hanno scoperto la corsa al parco come facile mezzo di evasione, e punk grassi, che invece si stanno rivolgendo a cibo e cucina per combattere la noia.
– A proposito di uscite, mentre sappiamo tutti che portare il cane fuori è concesso, non c’è ancora certezza che accompagnare il proprio ratto domestico a fare i bisogni sia considerato lecito.
– Contrariamente a quanto annunciato dalla Cnn, che la cocaina non rappresenta un medicinale contro il coronavirus, nessuno ha ancora smentito che possa esserlo la speed e molti punk si stanno prendendo la briga di verificare. Scacco matto medicina ufficiale!

2 thoughts on “Diario dalla Scena Rossa – giorno 4

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s