Polizia rilascia manifestante anarchico senza ridurlo in fin di vita

Ore di terrore questa mattina a Torino, dove un giovane anarchico fermato dalla polizia in seguito ad una manifestazione di protesta non autorizzata, è stato prima portato in caserma senza l’uso del manganello, ed in seguito, dopo alcune ore, è stato rilasciato dagli agenti senza che prima si fossero divertiti a picchiarlo, umiliarlo o minacciarlo di sbatterlo in carcere e buttare le chiavi.
L’evento ha insospettito i solidali del giovane, che lo attendevano fuori, increduli quando lo hanno visto uscire senza nemmeno un dente o una costola rotti, ma è stato successivamente spiegato dal capitano della stazione: “Abbiamo adottato un protocollo sperimentale che consiste nel non usare violenza nei confronti di chi tratteniamo; i nostri agenti hanno dimostrato sangue freddo, non rispondendo alle continue provocazioni dell’anarchico, e sono riusciti a portare a casa un grande successo. Sono così fiero di loro che ho concesso alla squadra qualche ora di permesso che forse spenderanno andando a picchiare qualche barbone o a rubare droga a qualche spacciatore di strada. Dovranno pur divertirsi dopo tanto lavoro!”.
Di diverso avviso il principale sindacato di polizia, il Pestagg: “L’idea che un poliziotto non possa esercitare violenza durante un normale controllo ci inorridisce e ci opporremo in tutti i modi a questa deriva che ci priva di un diritto fondamentale”. Non ancora pervenuti i principali politici a destra: Salvini era impegnato nella sagra dello gnocco fritto di Novafeltria, mentre Giorgia Meloni ha urlato qualcosa che nessuno è stato in grado di interpretare.

One thought on “Polizia rilascia manifestante anarchico senza ridurlo in fin di vita

  1. che vergogna, manco delle forze dell’ordine ci si può più fidare.
    e comunque nessuno mi aveva detto che c’era la sagra dello gnocco fritto a Novafeltria, mannaggia me la son persa

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s