Roma, il monito dei neo sindaco Teschio: “Ogni volta che dite porco Dio lui vi vede”

Chiudiamo la serie di interviste ai nuovi sindaci punk italiani con l’intervista forse più attesa, quella al nuovo primo cittadino Alessandro Teschio. Pochi avrebbero pensato per lui un ruolo da sindaco, eppure dal primo momento in cui è stato candidato si è subito capito che sarebbe stato l’avversario da battere. Organizzatore del festival Questa è Roma, amico di Bastianich (dicono), appassionato bestemmiatore (dicono) e spesso accompagnato dal suo fido mozzo, Teschio ha raccolto percentuali bulgare alle elezioni ed ora dovrà dimostrare di salvare una città come Roma che vive una crisi sociale, politica e amministrativa.
Vediamo allora quale sono le sue intenzioni!

– Signor sindaco buongiorno e complimenti per la sua elezione. Iniziamo da una domanda semplice: leggendo i suoi post si nota facilmente che lei non ha molto rispetto per Dio e la Santissima Trinità. Ora che lei è sindaco il Papa deve sentirsi minacciato?
(Teschio) – Il Papa fa bene a sentirsi minacciato. E’ un impostore. Il vero dio sta nel fondo di una bottiglia, non in chiesa. E state attenti, vi vede e provvede.
– Gli auguri di Bastianich sono arrivati oppure lo chef ha rinunciato dopo che ha visto i piatti che posta su Facebook?
(Teschio) – Bastianich fa bene a venire a Questa e’ Roma. Prossima edizione sarà omaggiato direttamente dal mio segretario (dott. Fregna) che oltre a rispondere per me a questa intervista gli farà assaggiare la sua specialità: tonno e fagioli rigorosamente dalle scatolette con il cucchiaio di legno.
– Molti suoi elettori si aspettano che per festeggiare lei riunirà i GTA. Mica li vorrà deludere?

(Teschio) – Se volete rivedere i GTA dovete offrirmi da bere. Le vostre tasche saranno ben liete di non vederci più dal vivo. (ecco una cosa più pericolosa di svelare le nostre identità, andare bere col sindaco di Roma, ndr.)
– Come gestirà la transizione con la sindaca Raggi? Gestirà in modo istituzionale o preferirà i calci nel sedere?

(Teschio) – Per i rapporti con la ex sindaca ho dato carta bianca al mio segretario (suddetto dott. F.) che oltre all’intelligenza ha mille qualità evidenti e nascoste.
– Fin dall’inizio della campagna elettorale non abbiamo potuto non notare la presenza di questo personaggio che tutti chiamano il Navigatore o il Timoniere, che è sempre intorno a lei. Avrà un ruolo nella sua amministrazione o sarà più simile a un Carminati qualsiasi?

(Teschio) – Per quanto riguarda Fabrizio c’è poco da dire: amici non ne ha, la scena non esiste, odiato e fiero … tagliate sta cazzo di barba forza Roma a basso la Lazio (non fa rima ma ci sta sempre bene).
– Per tutta Italia da tempo uno dei volti romani per eccellenza è quello di Zerocalcare. Da anni la scena romana millanta la sua provenienza dagli ambienti punk, eppure compare sempre con maglie di gruppi di Viterbo. Lo vogliamo rimettere in riga?

(Teschio) – Scriverò ai miei amici viterbesi per fargli riservare un posto come facchino di Santa Rosa, ogni bestemmia per la stanchezza una scudisciata. Solo così potrà portare con integrità le fiere maglie della Tuscia
– Caligola scelse come senatore il suo cavallo. Lei chi sceglierà come vicesindaco?

(Teschio) – Vittorio Sgarbi, penso che come quoziente intellettivo eguagli il cavallo di Caligola
– Anni fa a Roma c’era una famosa Legion straightedge. Considerato che spesso nei social lei parla di andare a bere, non ha paura che quelle persone le facciano fare la fine di Aldo Moro?

(Teschio) – Lo straight edge sta alla scena come Claudia Koll sta al cristianesimo . L’abito non fa il monaco e diffidate dalle false tonache, a partire da quella descritta dal Manzoni (la tonaca di Monza)
– Ce lo promette che appena si insedia sostituisce la statua di Marco Aurelio con quella di Perciballi? Grazie

(Teschio) – Con la Mia amministrazione Perci sarà dappertutto. I Bloody Riot non moriranno mai!
– A lei l’ultima parola, grazie del suo prezioso tempo e in bocca al lupo!

(Teschio) – In conclusione ringrazio il il mio staff: assessore al punk Christian k, assessore alle politiche scurreggionali Marinaio, Totino vicesindaco, ministro della famiglia a tinte rosa nonché mio segretario dott. Fregna. Speriamo di vederci presto sopra e sotto i palchi. Ricordate: ogni volta che dite porco dio lui vi vede, quindi in campana!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s