Visita dello spirito dell’Antinatale ultima speranza per salvare l’annata dei concerti

Sebbene nel mondo del punk hardcore il materialismo la faccia da padrone, in questo 2020 avarissimo di concerti sono molti gli appartenenti alla scena che stanno rivolgendo le loro speranze al mondo dello spiritismo e sperano che domani notte, quando saranno tutti chiusi in casa, faccia loro visita il fantasma degli Antinatale passati. Quella dell’Antinatale o Antichristmas rappresenta una storica e amata tradizione in molte città, da Roma a Firenze, passando per Bologna, Milano e Bari solo per citare alcune delle edizioni recenti più note e questo sicuramente sarà il primo anno in cui non ce ne sarà nessuno in giro per l’Italia.
Racconti raccolti nelle ultime ore parlano di punk che sperano nella visita già questa notte, di alcuni che avrebbero già preparato un’offerta a base di birra calda e pasta scotta per omaggiare lo spirito, fino addirittura ad azzardare con dello spumante fatto con bicarbonato e un mix di fondi di bottiglia di dubbia provenienza. Se lo spirito non dovesse arrivare puntuale c’è anche chi avrebbe comprato delle tavole ouija per evocare la creatura e chiederle di poter rivivere almeno pochi minuti di concerti quando erano tutti felici, si poteva pogare abbracciati, il sudore del vicino era solo una cosa disgustosa e non un potenziale fluido infetto mortale; quando la parola epidemia solo un ricordo della peste raccontata da Manzoni e l’idea di vedere un concerto in streaming poteva sembrare una barzelletta riuscita male.
Non manca però chi mette in allerta dall’evocazione di presenze ultraterrene delle quali non si conoscono le intenzioni: chi ha già incontrato questi spiriti parla della loro abitudine di regalare droghe tagliate male o di accompagnarsi a spiriti di gruppi sciolti di cui nessuno sente la mancanza attirati dalla possibilità di fare schifo su un palco per un’ultima volta.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s