Punk hardcore molisano sospeso in via precauzionale dalla Scena

Parafrasando un articolo di un certo sito rock su cui si è molto dibattuto i giorni scorsi, il Molise non potrà diventare la mecca dell’hardcore italiano, almeno per un bel po’. Non che nella piccola regione gruppi e ascoltatori siano così tanti, ma in ogni caso per loro si preannuncia una lunga traversata nel deserto che forse culminerà con una riabilitazione.
E’ questo l’effetto della sospensione totale dell’hardcore molisano dalla scena nazionale, decisione presa in tutta fretta dalla conferenza delle scene regionali, motivata dal possibile coinvolgimento o legame con la discussa azienda produttrice di pasta La Molisana. Il marchio è da ieri nell’occhio del ciclone dopo che l’opinione pubblica ha scoperto che tra i formati di pasta prodotti ce ne sono certi dall’evidente richiamo fascista, come le abissine, che oltre al nome sono state presentate, con intenti apologetici o meno, attraverso evidenti richiami ad un italico passato coloniale di cui nessuno può essere fiero. E vista l’esigua popolazione della regione, la probabilità che tutti i suoi abitanti siano in qualche modo imparentati ha suggerito la misura più drastica del bando temporaneo.
Fino alla revoca, punk e hardcore kids del Molise non potranno dirsi parte del punk hardcore italiano e sarà anche proibito loro di cantare nella lingua nazionale. “Sappiamo bene che i concerti sono fermi ma le nostre orecchie arrivano anche nelle sale prova, non fate i furbi” ha fatto sapere un sostenitore del bando. L’unico problema sarà individuare i gruppi punk molisani da controllare, visto che se esistono davvero sono molto bravi a nascondersi (sembra che ce ne siano di più nel Basso Molise, comunque). In ogni caso, se dovessero infrangere il bando, saranno deportati in una regione dove di punk hc ce n’è anche di meno, la Basilicata.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s