Dai Suicidal Tendencies ai Måneskin, Pepsi passa a dei testimonial più sobri

Terremoto in casa Pepsi: dopo oltre 30 anni di onorata collaborazione, l’azienda produttrice della nota bibita gassata ha deciso di cambiare testimonial, licenziando i Suicidal Tendencies e accogliendo il gruppo italiano da mesi sulla bocca di tutti, i Måneskin. La scelta del giovane quartetto romano rientra nelle strategie della Pepsi per ringiovanire il suo marchio, ormai troppo legato alle sorti di un gruppo guidato da un cantante che prende la pensione d’invalidità perché non riesce a levarsi la bandana dagli occhi dal 1983.
Probabile che sulla decisione della Pepsi abbia influito anche la ferma presa di posizione contro le droghe da parte dei Måneskin, decisamente distante dall’attitudine semidelinquenziale e tossica dei Suicidal Tendencies. Dal fronte del gruppo di Venice non sono mancate le reazioni alla notizia: “Posso avere lo stesso una Pepsi?” ha dichiarato Mike Muir un attimo prima di essere portato via da sua madre che nel frattempo ha risposto “no, sei strafatto”. In ogni caso è grossa la delusione dei membri del gruppo, che ora per ripicca passeranno sicuramente a bere coca (prima la inalavano e basta).
Oltre a una foto promozionale che gira in rete al momento non sono noti i termini dell’accordo Pepsi-Måneskin. Gira però voce che sia già pronto il video di “Rutti buoni”, rifacimento in chiave bibita gassata della loro hit Zitti e buoni, che è probabilmente il massimo del ribellismo che si può chiedere a questo gruppo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s