Bologna, tornano gli straight edge hardline

Ad anni dalla loro scomparsa dalla cartina dell’hardcore nazionale, ieri sera si è assistito, in diretta nazionale e rilanciato da molti media ufficiali, al ritorno in grande stile dell’hardline italiano. Il suo nuovo profeta, l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, ha infatti dato il via a questo revival andandosene in giro per il quartiere Pilastro, a…

Governo, torna ad affacciarsi l’ipotesi Pino Biba

Al secondo giorno di consultazioni per la formazione di un nuovo governo la situazione sembra già bloccata. Il Pd ha alzato l’asticella delle richieste al Movimento 5 Stelle, la Lega continua a premere per le elezioni e Mattarella non si capisce bene se sia ancora vivo o abbia assunto le forme di Andreotti quando si…

Giuseppe Conte avvistato a cena con i Napalm Death

Nella convulsa giornata politica di ieri in cui il governo di Giuseppe Conte ha ufficialmente terminato la sua esperienza, un interessante retroscena ha animato la notte nei pressi dei palazzi di potere a Roma. In tarda serata, infatti, uno scatto diffuso da un semplice cittadino appassionato di metal ha rivelato casualmente che l’ormai ex premier,…

Elezioni, tutti danno la colpa all’anarchico

Era già successo di recente, ma questa volta è stato necessario meno tempo e soprattutto tutti sono d’accordo: la colpa dei risultati delle elezioni di ieri, che hanno visto in Italia il trionfo della Lega di Salvini, è tutta di Nino Bacu, giovane anarchico sardo che nei giorni scorsi si era particolarmente esposto ricordando a…

Cannabis, arriva il pugno duro: “Gruppi doom hanno 24 ore per diventare straight edge”

Si annunciano tempi molto duri per i consumatori abituali di cannabis, legale o meno. Ieri, infatti, l’onnipresente ministro degli Interni Salvini ha annunciato un giro di vite contro tutte quelle attività nate intorno alla vendita legalizzata di prodotti alla cannabis light (per intenderci, quasi senza THC). Dei prodotti che praticamente non hanno effetto, ma che…

“Chiudere i bangla alle 21”, Salvini dichiara guerra al punk

Allora lo dicesse chiaramente che vuole la guerra civile. Con una delle sue boriose e interminabili dirette il ministro Salvini ha annunciato l’intenzione di varare una legge che obblighi i negozi etnici, quelli che chiamiamo affettuosamente bangla o pachistani, a chiudere i battenti alle 21. Questi negozi sarebbero, secondo Salvini, covi di ubriaconi e spacciatori,…