Mezza Islanda agli Europei, anarchici italiani ne approfittano e occupano l’isola

“Lo diciamo subito, i gruppi italiani che vogliono venire a suonare sono benvenuti, ma non garantiamo il rimborso spese”. Queste le prime parole del portavoce dell’Islanda Okkupata, nuovo squat anarchico nato ieri grazie all’iniziativa di un piccolo gruppo di anarcopunk italiani. Gli squatters hanno approfittato in serata dell’ingenuità degli islandesi, che hanno abbandonato in massa l’isola…

Band apolitica che suona nei centri sociali sostituisce cantante col gatto di Schrödinger

I Crew Driver, gruppo hardcore attivo da qualche anno nella provincia romagnola, ha annunciato oggi la sostituzione del suo storico cantante con il celebre gatto di Schrödinger. L’anziano felino ha accolto con entusiasmo il suo nuovo ruolo e ha annunciato che presto il gruppo calcherà i palchi dei principali squat italiani senza per questo perdere la…

“Le puntine violentano i dischi”, collettivi femministi propongono bando totale del vinile

I collettivi femministi presenti in tutti i centri sociali italiani hanno annunciato oggi una campagna che si prevede genererà l’ennesimo mare di polemiche. Attraverso un comunicato diffuso oggi su Indymedia, infatti, i gruppi di attiviste hanno presentato il lancio della campagna “Vinil*=violenza”, il cui obiettivo sarà, secondo le promotrici, il bando totale della vendita di dischi…

Arriva il Bagherozzo Rosso, la guida definitiva a CSOA e squat in Italia

E’ finalmente disponibile nelle librerie e nelle edicole l’edizione 2016 di “CSOA e Squat d’Italia”, a cura del Bagherozzo Rosso, costola alternativa del più famoso Gambero. L’esistenza di questo volume era da anni reclamata da gruppi punk incapaci a trovare date e da orde di sbandati di tutta Italia in cerca di luoghi di sosta per una o più notti…

Al via “Tempesta di tupa tupa”, la prima soap opera sul mondo dell’hardcore

Questa mattina Mediaset ha annunciato la messa in onda, da fine mese, della prima soap opera dedicata interamente al mondo del punk hardcore. Si chiamerà Tempesta di tupa tupa ed è prodotta dalla stessa Mediaset in collaborazione con TVOR/Lovehate80 con il dichiarato intento di attrarre il segretamente sensibile ambiente dell’hardcore a quello sfacciatamente melenso delle telenovele. C’è ancora riserbo su…