Coronavirus, vietata Jenny Woo

Passano le ore e la situazione in Italia sembra tramutarsi quasi in una sorta di isteria collettiva che ha poco a che fare con i reali contagi del virus venuto dalla Cina. E’ di pochi minuti fa la notizia che il Governo, dopo aver deciso la quarantena per i possessori di piatti China, per cercare di calmare la popolazione e l’opinione pubblica avrebbe vietato su tutto il territorio ed a tempo indeterminato Jenny Woo. La decisione di bandire tutto quello che ha a che fare con la popolare cantautrice molto amata dagli skinhead italiani è basata, secondo il governo, da motivazioni politiche (potrebbe essere un agente dei servizi segreti cinesi infetta), pratiche (è sempre in tour, quindi sarebbe un vettore perfetto per il virus) ed artistiche (piace solo agli skin, quindi quale scusa migliore per non doverla ascoltare mai più).
La notizia ha già suscitato dubbi e reazioni basate sopratutto sul fatto che l’artista in realtà sia canadese e che avrà visto la Cina al massimo sui film di Bruce Lee, tuttavia il Governo si è mostrato irremovibile e convinto della bontà della decisione: “Ce lo chiede l’Europa, oi!” ha commentato l’ex ministro Minniti, da tempo skinhead.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s