Elezioni, la nostra proposta infallibile per far stravincere Steno

Al di là delle prevedibili polemiche, la candidatura di Steno a Bologna ci appare come una seria possibilità di attacco al potere costituito dell’ex città simbolo del socialismo dal volto umano. Sappiamo tutti che vedere il nome del cantante di un gruppo come i Nabat su una scheda elettorale potrà mettere a dura prova la tolleranza di tanti skin&punk, però dopo l’iniziale shock ci abbiamo pensato e a mente fredda abbiamo partorito un piano che speriamo che Steno legga e adotti con l’obiettivo vero di salire a Palazzo d’Accursio.
Il piano è semplice. Punto primo, Steno, abbandona Potere al Popolo, qui serve una rete seria alle spalle, che ce ne facciamo di quattro scappati di casa che se va bene prendono il 2%. Candidati da indipendente, poi quando prenderai una barca di voti li potrai accettare come alleati subalterni.
Punto due, fatto questo ci servono tre liste, dentro candidaci chi vuoi, l’importante sono i nomi: servirà una “Lista Fate i Nabat” e una “Laida Bologna”. Solo una lista che si chiama come l’urlo più popolare nel mondo dei concerti vale dipo 20.000 voti; l’altra serve come richiamo alla tradizione per i vecchi criticoni, tipo Prodi o D’Alema. Se poi dentro una delle due ci butti dentro pure Willie, è fatta, non servono neanche i sondaggi, superi il 50% senza sforzo e da lì poi passiamo alla conquista della Regione.
E’ tutto caro Steno, in bocca al lupo e vinci per n’oi!

PS: se vinci poi ci sentiamo per chiederti di assegnarci l’assessorato alle Cazzate.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s