Max Pezzali querela cover band degli 883

666

La giornata odierna sarà ricordata come una delle peggiori per le cover band in molti paesi. Mentre negli Usa i Metallica hanno denunciato una loro vera e propria cover band, l’eco della vicenda in Italia deve aver portato coraggio al celebre cantautore Max Pezzali, che ha annunciato in tv di aver sporto denuncia nei confronti di un giovane gruppo cover delle canzoni degli 883 attivo nella provincia romana, noto come 666.
“Non conosco i signori che si celano dietro questo nome, ma non ho intenzione di vedere gente arricchirsi con la mia musica. Tra l’altro ricordo a tutti le mie preferenze, il metal non mi piace, non so cosa sia l’oi e sono pure un po’ fascio. Se la vedranno coi miei avvocati”.
Il gruppo 666, la cui identità dei componenti è avvolta da una coltre di mistero al di fuori dei circoli punk, è attivo da pochi mesi ma ha già raggiunto un’enorme notorietà grazie alla rivisitazione dei pezzi degli 883 in chiave alternativa, testi compresi.
Ora ci si chiede cosa accadrà se la vicenda dovesse finire con un processo: storicamente quando la giustizia e il metal incrociano le loro strade la storia rimane negli annali. Chi già pensa a una rivisitazione dei processi in stile black metal nella Norvegia degli anni ’90 ha già l’acquolina in bocca.

2 thoughts on “Max Pezzali querela cover band degli 883

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s